shopping-bag Shopping Bag (0)
Items : 0
Subtotal :  0,00
View Cart Check Out

centrocampo

MAXI STAMPA A CENTROCAMPO


Palla al centro! Oggi si parla delle maxi stampe che capita spesso di vedere adagiate a centrocampo.
La personalizzazione del cerchio di centrocampo è una consuetudine, prima dell’inizio delle partite, per dare visibilità al main sponsor della competizione o del club ospitante.

Sul blog è già capitato di parlare della confezione sartoriale riferita a case history particolari… Queste particolarità nel nostro lavoro spesso sono associate proprio alle maxi dimensioni della stampa da lavorare: come nel caso del rivestimento degli spalti di uno stadio, delle tribune di un palazzetto, o per l’appunto per la realizzazione del cerchio di centrocampo personalizzato.

Dimensioni


Il cerchio di centrocampo, lo sanno bene gli sportivi, è la circonferenza bianca tracciata in mezzo al terreno di gioco, che nei campi da calcio regolamentari (a 11) è caratterizzato da un diametro di ben 18,3 metri.
Come già anticipato la peculiarità di un lavoro come questo è legata al formato considerevole della stampa: ciò implica competenze specifiche e spazi appropriati per poter gestire questi tipi di commessa.

Materiale


In quest’occasione la stampa è stata realizzata su tessuto flag in poliestere nautico, è un materiale dall’ ottimo rapporto qualità prezzo, resistente e leggero (115 grammi al metro quadro).
La proprietà legata al peso è spesso determinante nella scelta del supporto da impiegare per questo tipo di realizzazioni, a tutto vantaggio dei nostri operatori durante la confezione e degli utilizzatori che esporranno e ritireranno la stampa durante gli eventi.

Partizione file


Il primo step del processo produttivo avviene lontano dalle macchine da cucire. In collaborazione con gli operatori grafici si sceglie come suddividere il file complessivo del cerchio di centrocampo in più fasce con l’obiettivo (nel limite del possibile) di non “spezzare” elementi grafici importanti come scritte e loghi.
Questa suddivisone in fasce si rende necessaria per il fatto che le bobine di questo tessuto misurano 320 cm di larghezza a fronte degli oltre 18 metri di diametro del cerchio di centrocampo.

Lavorazioni


Una volta stampate tali fasce è stato ricomposto il disegno originario affiancandole e cucendole tra loro.


Per la cucitura sono state impiegate macchine da cucire lineari di tipo industriale.
Quella della confezione sartoriale è sicuramente la fase più delicata dell’intera produzione, vista la massa di tessuto da maneggiare e la precisione necessaria per far combaciare perfettamente le grafiche.
Ottenuta un’unica stampa si è trattato di eseguire il taglio (con rifilatori elettrici) per ottenere la forma circolare destinata a essere posizionata a centrocampo.
Il lavoro si è concluso applicando lungo tutto il perimetro delle maniglie utili a sorreggere il telo durante la sua esposizione.

Oltre al lavoro certosino descritto, possibile solo grazie alle capacità di lavoratori esperti è di primaria importanza anche lo spazio a disposizione per lavorare, stampe “big size” di questo tipo non possono chiaramente essere gestite in piccoli laboratori.

Leave a Reply

×